lunedì 10 giugno 2013

Insalata di cicerchie al profumo di erbe aromatiche


E' vero la pasticceria è la mia passione, ma non disdegno certo le insalate e le verdure in genere. Mi piacciono tutte indistintamente e ad una insalata, soprattutto se insolita, non rinuncio. 
Figuriamoci ora che è quasi estate!!! Pomodori, cetrioli, cipollotti, peperoni, zucchine...non mi mancano mai (me li sono anche seminati) e spesso durante la bella stagione sono il mio primo e unico piatto, magari accompagnato da una bella fetta di pane rustico. Tra i miei acquisti bio (non che io sia fissata con il biologico, ma spesso e volentieri trovo i prodotti che cerco solo nei negozi bio) della scorsa settimana c'è la cicerchia. Legume che avevo già cucinato ma che preparo poco perchè non si trova molto facilmente. 
Le cicerchie hanno una lontana e antichissima origine, un uso frequente nei tempi antichi e una recente riscoperta con conseguente ritorno sul mercato, soprattutto in regioni come Umbria, Toscana, Marche e Abruzzo. Le loro proprietà sono ottime dal punto di vista nutritivo come i cereali in genere, ma devo dire che anche il loro sapore si abbina bene agli altri cibi come il riso o le verdure. Dato il caratteristico sapore delle cicerchie, a metà tra il cece e il fagiolo, ne ho realizzato un'insalata molto ricca e aromatica che può essere un buon contorno ad un secondo di pesce o di carne leggera. Infatti sono già abbastanza nutrienti anche da sole. Tra l'altro è un'insalata gluten free poiché le cicerchie non contengono glutine.

Cosa serve per un'insalata per 4 persone:
150 g di cicerchie (io ho usato Podere Pereto - Siena)
1 cipollotto fresco
1 gamba di sedano tenero
2 carote fresche
Per il condimento:
un mazzetto di erbe aromatiche: timo, maggiorana e santoreggia
uno spicchio di aglio 
sale e olio di oliva extravergine
Iniziate il giorno prima mettendo in ammollo la cicerchia in acqua tiepida con un cucchiaio raso di sale, avendo cura di cambiare l'acqua 2 o 3 volte nel corso delle 24 ore. Questa lunga macerazione serve innanzi tutto ad ammorbidire i legumi e a togliere i loro principi tossici. Trascorse le ore necessarie cuocete i legumi in pentola a pressione coperti dall'acqua per circa 40 minuti.
Pulite le verdure, tagliate a julienne le carote, tagliate a dadini il sedano conservando le foglie più tenere, e infine fate a rondelle il cipollotto.
Ora sgranate con le mani i legumi e riponeteli in un'insalatiera capiente e unite le verdure tagliate.

Per il condimento:
tritate su un tagliere le erbe aromatiche, schiacciate con l'apposito attrezzo lo spicchio di aglio e fate un'emulsione con le erbe, l'aglio, il sale e l'olio di oliva extravergine.
Condite e servite con alcune fette di pane rustico.

Con questa ricetta partecipo al contest Voglia di insalata di Sonia Monagheddu del blog 'Oggi pane e salame, domani...'


e al contest Cereali & Co in insalata di Kucina di Kiara.





.

5 commenti:

  1. beh ti vengono bene anche piatti semplici come le insalate vedo! :D

    RispondiElimina
  2. Ciao Pat, grazie per aver scelto di partecipare alla raccolta Voglia di Insalata, ti ho inviato l'invito per la bacheca condivisa su Pinterest :) potrai così inserire la foto con link e descrizione come da regolamento.
    Grazie (si, scade il 14) buona giornata
    Sonia

    RispondiElimina
  3. Sa veramente di estate con questi colori e questa luce... e quella deliziosa forchetta a pois! :-)

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un pensiero!