mercoledì 10 luglio 2013

Girelle di frolla al cacao


Beh, ci sono giorni in cui uno si sente così così, un po' scarico...eppure la scuola è finita, le giornate sono lunghe, fuori c'è il sole e fa caldo. E mi ripeto: 'dai che è estate e sei libera...' ma non attacca. Una nuvola vela il mio sguardo, i miei pensieri sono turbati da qualcosa che non so, o meglio non voglio sapere. Sarà l'età che avanza, sarà la vita che ogni tanto ti presenta il conto, saranno le delusioni che negli anni si sono accumulate. Proprio ora che potrei godermi la vita senza gli impegni dell'inverno, mi richiudo in me stessa. So che passerà e so che parlare, e scrivere, mi fa bene. Ma vorrei liberarmi dalle incertezze, dalle titubanze, dalle indecisioni che mi perseguitano da sempre. Vorrei diventare un'altra, a volte. O forse dovrei uscire fuori, liberarmi una volta per tutte dai condizionamenti, da cosa pensano gli altri, dalle invidie e cattiverie altrui. Riuscirò mai nell'intento? potrò mai vivere serenamente senza badare a quello che gli altri dicono o pensano? oh no no, non vi state sbagliando, questo è un blog di cucina non di psicologia...ma a volte la scrittura è terapeutica, anzi per me lo ho è da sempre così vi annoio con le mie paranoie. E poi, uff come se non bastassero i pensieri, ci si mette anche la cervicale...
Leggetevi la ricetta, strainflazionata sul web, di questi frollini bicolor white&black...ne esistono talmente tante versioni che se dovessi elecare tutte quelle che circolano in rete mi ci vorrebbero tre giorni. Io li ho fatti così:

Pasta frolla di L. Montersino (da Peccati di gola)
500 g di farina debole
300 g di burro
200 g di zucchero a velo
80 g di tuorli
semi di vaniglia
1 g di sale
buccia di limone qb
2 cucchiai di cacao amaro

Lavorate in planetaria con il gancio la farina con lo zucchero a velo, i tuorli, il burro a pezzetti (a temperatura ambiente), il sale, la vaniglia e la buccia di limone fino a sabbiare il composto. Interrompete la lavorazione quando la frolla si sarà ben compattata. Dividete a metà l'impasto e aggiungete il cacao in polvere ad una parte. Ora formate due panetti, schiacciateli in modo da appiattirli e avvolgeteli con pellicola, dovranno riposare in frigo per una mezz'ora prima di essere utilizzati.
Adesso stendete un panetto su un foglio di carta forno cercando di ottenere la forma di rettangolo il più regolare possibile, fate la stessa cosa con il secondo panetto poi sovrapponeteli schiacciando con un matterello. Arrotolate, aiutandovi con la carta da forno, le due frolle stringendole bene. Avvolgete con la carta da forno e mettete in frigo per un paio d'ore.
Tagliate delle fette regolari di un centimetro e disponetele sulla teglia del forno, cuocete le girelle a 175° per 12-15 minuti.
Queste frolle si conservano bene in scatole ermetiche per alcuni giorni.


23 commenti:

  1. Che buoneeeeee*_* prima o poi devoprovare anche io a fare I biscotti ^_^

    RispondiElimina
  2. Ci sono giornata che anche se tutto esternamente sembra perfetto dentro c`é qualcosa che non ci fa vivere serene....io ti capisco perfettamente,magari sei una scorpioncina come me:-D??!! Cmq bisogna pensare a qualcosa di bello e positivo cosi da cacciare i pensieri cattivi, oppure avere queste meraviglie vicino....io mi sentirei in paradiso!!! Un bacione, Imma

    RispondiElimina
  3. Tesoro, la libertà dal malloppo del giudizio altrui è una dote che si acquisisce col tempo e che, comunque, va dosata, perché il confronto è sempre importante, purché non diventi vincolante.
    Complimenti per le bellissime foto, nitide e piene di luce

    RispondiElimina
  4. Cara Serena come hai ragione ma anche se ormai sono grande non riesco proprio a passarci sopra alle malelingue! hanno sempre un potere su di me, negativo certo, ma anche paralizzante. E spesso mi arrivano da persone inaspettate. So che non possiamo piacere a tutti, ma non riesco a farmene una ragione. Grazie di essere passata cara!

    RispondiElimina
  5. @Francesca: grazie! provaci sono facili facili e di molta resa ;-)
    @Imma: hai ragione anche tu Imma, bisognerebbe distogliere il pensiero dalle negatività! ma sei cosa ti dico: io sono una dura e ci passerò sopra! grazie del tuo sostegno. ps. sono della vergine, che forse è anche peggio dello scorpione quando ha l'ascendente in capricorno come me!

    RispondiElimina
  6. se scrivere fa stare meglio perchè no? il blog è il nostro spazio quotidiano e un pezzetto del nostro mondo, fatto di giornate sì e giornate no......
    PS posso rubare il piattino della foto (con tutto il contenuto s'intende) per la merenda di oggi?

    RispondiElimina
  7. ecco la tua precisione da cosa derivaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa....vergine e capricorno un mix bestialeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!
    splendida luce che non fa trasparire il tuo umor nero...e i tuoi pensieri cupi...è vero succede anche a me..più sono libera e più mi assale l'angoscia..maaaaaaaaaaaa...adesso ho il blog e mi rincasino la vita anche in estate..vachebelloeh??? ahahhahah
    un consiglio...con gli anni impara a freagrtene di ciò che dicono gli altri e fai tuo quello che ti può servire..per crescere ancora..i rimpianti lasciali fuori della porta..oramai sono andati...cerca di non averne in futuro..testa alta..petto in fuori...si va avanti tesoro...

    RispondiElimina
  8. Buonissime! La loro friabilità e dolcezza si percepisce già dalla foto! Una golosità paradisiaca!
    Un abbraccio, Pat e a presto.
    Maria Grazia

    RispondiElimina
  9. Pat le tue foto sono sempre così magiche, hai il potere di rendere tutto così bello! i momenti buii ci sono sempre...tu però hai una grande qualità (e sicuramente tantissime altre), condividila con noi e non chiuderti troppo in te stessa
    domani sarà tutto più bello! :)

    RispondiElimina
  10. Pat arrivo qui e scrivo per la prima volta, non ci conosciamo ma mi sento di dirti guarda avanti e pensa solo a te, ai tuoi affetti, quelli cari e sinceri e fai quello che ti fa stare bene... il parere degli altri è importante certo, ma non permettere a nessuno di rovinarti un momento o le giornate, le persone parleranno sempre, quando hai chiuso le orecchie una, due, tre volte poi ti sentirai decisamente meglio! questi biscotti sono meravigliosi! io li faccio spesso e piacciono sempre da morire... le foto sono fantastiche! complimenti:* mi sono aggiunta ai tuoi lettori su bloglovin così da non perdermi aggiornamenti:) un abbraccio:*

    RispondiElimina
  11. Eccomi qui ... un'altra che rimane male di fronte alle malelingue, alle cattiverie inaspettate, che si preoccupa del giudizio altrui, che troppo spesso vede se stessa con gli occhi degli altri... pensavo di liberarmi di questo fardello col passare degli anni e invece....però vedo che non sono sola!
    Un abbraccio e buona estate
    Claudette

    RispondiElimina
  12. mamma mia una favola questo blog...complimenti!mi unisco ai tuoi lettori così non ti perdo di vista! Se ti va, passa anche tu a trovarmi, ci terrei tanto!
    www.dolcementeinventando.com

    RispondiElimina
  13. ho scoperto questo blog per caso... ma ti seguirò di sicuro... i miei complimenti !!!!

    RispondiElimina
  14. @la cucina di pallina: condivido il tuo pensiero, anche per me questo è un angolino di serenità dove mi rifugio spesso molto volentieri. E poi ci siete voi che siete così importanti! grazie di essere passata :-)
    @enrica: cara coccola le tue coccole mi tirano sempre su il morale, ma quando si è più fragili tutto diventa più difficile. Per fortuna sono solo momenti passeggeri che passeranno e la forza e la grinta che mi appartengono torneranno a farsi sentire! e poi sono un mix di segnacci zodiacali, e chimiammazza a me!
    @maria grazia: grazie di essere passata cara!
    @martina: farò come dici martina, condividere in fondo è un atto di generosità soprattutto quando non ci sono interessi in mezzo. E' bello sentire (e fare a propria volta) commenti disinteressati! grazie molte per i tuoi complimenti sulle foto, li apprezzo davvero molto.
    @simona: piacere di conoscerti simona! le tue parole sono sacrosante dovrei imprimerle nella mia mente da non dimenticarmene più...! a presto e grazie
    @claudette: claudette non sei sola purtroppo o per fortuna! abbiamo un destino comune ma giuro che cercherò di cambiare, di girarmi dall'altra parte davanti a quelle persone che ingiustamente (o solo per invidia) mi fanno stare male! io sono in pace con me stessa e questo è l'importante :-)
    @ale: benvenuta ale! grazie di avermi fatto una visita! non mancherò di passare a trovarti!
    @simona: benvenuta anche a te simona!

    RispondiElimina
  15. Queste girelle devono essere golosissime... complimenti!!!!

    Volevo invitarti, se ti fa piacere, a partecipare al mio nuovo contest che ha come tema le insalate estive aventi come protagonista i legumi o i cereali o i semi oleosi:
    http://kucinadikiara.blogspot.it/2013/06/il-nuovo-contest-cereali-in-insalata_5.html

    Grazie mille e buona giornata,
    Chiara

    RispondiElimina
  16. La scrittura è terapeutica eccome! Per scaricare i pesi, e fregarsene un po' degli altri. Ma anche un morso di questi biscotti secondo me fa bene..:-) un abbraccio!

    RispondiElimina
  17. @kiara: grazie dell'invito partecipo già con due ricette!!!
    @jessica: è vero per me è molto terapeutico scrivere così come lo sono anche i viaggi che mi fanno assaporare la distanza dai pensieri quotidiani. Grazie di essere passata a farmi visita, un abbraccio!

    RispondiElimina
  18. perfect time to go with a hot cup of tea

    RispondiElimina
  19. Thank you cquek for your visit!

    RispondiElimina
  20. Cara Pat la ricetta dei biscotti sarà anche inflazionata, ma come ce li presenti tu, nessun'altro!
    adesso non ho dubbi sul fatto che potremmo capirci alla perfezione...Vergine anche io, ma con ascendente Acquario per fortuna che mi regala la creatività e mi toglie un po' di pignoleria ehehehe mi riconosco anche nel tuo stato d'animo. Conosci "Il discorso sulle donne" di Natalia Ginzburg? “Le donne hanno la cattiva abitudine di cascare ogni tanto in un pozzo, di lasciarsi prendere da una tremenda malinconia e affogarci dentro...ecco, sai quante volte capita anche a me?
    E poi, più negatività hai nella mente e più negativa diventi, più ne accumuli...a volte mi aiuta cercare appagamento in qualcosa, provare a percepire anche la soddisfazione invece della sola insoddisfazione. Perchè dipende tutto da noi! Vero? e chi ci sta attorno resta spettatore impotente e perplesso ;)
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  21. Cara Vale, tra segni di terra ci si capisce è vero, ma ciò succede ancora di più quando si instaura un'intesa poiché si avverte a pelle che nell'altra persona c'è sincerità e onestà. Io ho capito subito che tu sei una bella persona, da tante piccole cose che scrivi, dalle tue fotografie così delicate ma intense. Sai abbiamo un altro punto che ci accomuna: anche io sono tornata a riaprire il mio blog, che avevo chiuso per mancanza di tempo, ispirazione, voglia... ora è un'altra vita e poi ho incontrato tutte voi! Non ho letto Il discorso sulle donne ma conosco l'autrice, la sua sensibilità, anzi quest'anno agli esami di qualifica dei ragazzi di terza abbiamo dato da esaminare un suo brano sull'adolescenza veramente bello. E' vero io spesso cado nella malinconia, nei pensieri bui, mi faccio travolgere da ciò che mi circonda come una barchetta in alto mare. Ma per fortuna la vita mi ha insegnato a riemergere, con fatica ma riesco sempre a rialzare il capo. Avere pensieri negativi mi rende negativa, su questo, cara Vale, non ci piove! Un grande abbraccio e al prossimo pane!

    RispondiElimina
  22. Io non credo molto negli oroscopi purtroppo ma nei tuoi biscotti decisamente si non ho dubbi sono belli e buonissimi!!!!!!
    Comunque lo saprò presto ho fatto il cuoricino e li provo presto ........
    Anch'io uso la ricetta di Montersino per la frolla.
    Buona serata e un bacione:-))))

    RispondiElimina
  23. Eccomi qui...dopo la pagina facebook ti ho scoperta anche qui!!!! Bellissimo blog, ti seguo volentieri!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un pensiero!