mercoledì 25 dicembre 2013

Buon Natale!


E finalmente anche Natale è arrivato... l'atmosfera che preferisco è sempre quella dell'attesa, dei giorni che precedono la festa in cui tutti sono indaffarati a preparare ogni ben di Dio. Adoro progettare nelle serate nebbiose che precedono il Natale tutto ciò che andrò a portare in tavola, mettermi lì a scrivere le ricette con le dosi, le alternative da fare, i profumi, i colori... Quasi quasi mi dispiace che tutto sia già finito!

Non sono riuscita a fotografare tutto quello che ho preparato, è quasi impossibile trovare il tempo che serve. Qui nella foto che ho inserito c'è solo il panettone, che preparo dall'anno scorso seguendo la ricetta di Vittorio di Viva la Focaccia, i pains d'épice glassati di Felder e il bellissimo centrotavola realizzato da me e la mia mamma con le pigne cadute da un pino quest'estate durante un temporale.

E augurandovi uno speciale Buon Natale vi saluto e abbraccio!

Pains d'épice de mon enfance di Christophe Felder 

250 g di miele scuro
200 g di fanina bianca debole
50 g di farina integrale (o di segale)
1 cucchiaio di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di un misto di spezie polverizzate (noce moscata, zenzero, chiodi di garofano, anice stellato)
1 tuorlo d'uovo
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di cremor tartaro

Setacciate insieme le due farine, la cannella e le spezie e aggiungete il miele appena scaldato per scioglierlo un po'. Versate le polveri lievitanti nel tuorlo d'uovo e mescolate  quindi aggiungetela al composto di miele e farina amalgamando bene. Formate una palla coperta di pellicola e mettete a riposare in frigo per un'oretta.

Tirate la pasta con il matterello ad uno spessore di circa 3 millimetri e tagliate le forme che preferite con i tagliabiscotti. Cuocete in forno a 170° per 15 minuti.

Potete poi decorarli con della glassa reale o della pasta di zucchero colorata.

Glace royale
200 g di zucchero a velo
1 albume
succo di limone (due gocce)
colorante alimentare
perline d'argento

Mescolate lo zucchero con un po' di albume per volta fino a che si amalgama tutto, quindi versate le gocce di limone (che sbiancano e tolgono l'odore dell'uovo). La vostra glassa dovrà avere una consistenza non liquida ma cremosa. Ora potete spennellare i pains d'épice o decorarli con l'aiuto di un sac à poche.

10 commenti:

  1. io ho avuto la fortuna di assaggiare sia i biscotti che il panettone non so spiegare a parole la delizia che ho provato. Un abbraccio e auguri anche a te cara Patrizia

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. auguri cara patrizia...mamma mia che bontà....e che raffinatezza...tutto cosi soave...traspare proprio il natale e la voglia di buono...sei davvero bravissima <3

    RispondiElimina
  4. Bella ricetta, concordo il bello è l'attesa, la programmazione, studiare le alternative, le prove, il 25 passa in un attimo!

    RispondiElimina
  5. carissima Pat, passo già per farti gli auguri di buon anno! spero che il 2014 ti porti tante belle cose,
    un abbraccio immenso! Vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro il pan di spezie, è uno dei miei dolci preferiti. Non ho mai provato a farlo glassato, mi salvo questa profumatissima ricetta ed approfitto per farti i miei migliori auguri di buon anno. Spero che il 2014 ti porti tante belle novità, soddisfazioni e gioia. Un abbraccio

      Elimina
  6. Aria hai ragione sono sparita! In realtà ci sono sempre ma ho troppe cose da fare in questi mesi. Mi rifarò viva a primavera prometto! Grazie di avermi pensato.

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un pensiero!